Monthly Archives: novembre 2013

1° DOMENICA D’ AVVENTO 17 nov. 2013 – Lectio di Mt. 24, 1-31

lectio_17_11
Nei capp.24-25 di Matteo troviamo il cosiddetto "discorso escatologico", cioè relativo agli ultimi tempi, presente anche alla fine degli altri due vangeli sinottici, ma con significative differenze. Anzitutto Matteo trascura l'episodio della vedova al tempio (presente in Marco), collegando così immediatamente il discorso escatologico ai "guai" rivolti a scribi e farisei. E' come il congedo di Gesù dall'ufficialità del popolo dell'alleanza; dopo di che Gesù lascia il tempio in modo definitivo, e il discorso escatologico è rivolto solo ai suoi discepoli (mentre in Luca avviene nel tempio e a tutta la folla). Inoltre il discorso matteano ha una più netta sottolineatura Cristologica: solo lui usa quattro volte il termine "parusia" e solo lui presenta Gesù Giudice nella grandiosa scena del Giudizio universale al cap. 25. Infine c'è un richiamo all'impegno e alla vigilanza chiaramente più accentuato rispetto ai testi paralleli. Il discorso escatologico è in pratica la lunga e articolata risposta ...

DOMENICA DI CRISTO RE – LECTIO di Mt. 25,31-46

cristo_re
La struttura del brano è semplice e ben delineata: dopo una introduzione (vv. 31-33), che presenta la scenografia grandiosa del giudizio universale, segue un dittico al suo interno; in essa viene contrapposto il giudizio dei giusti chiamati alla destra (vv. 34-40) e dei maledetti alla sinistra (vv. 41-45) del Figlio dell’uomo. Segue una breve conclusione (v. 46) dove si sottolinea la diversa sorte degli uomini per il giudizio del Re e Signore supremo. All’interno del dittico vengono evidenziate per quattro volte sei opere di misericordia (numero incompleto): quattro concernenti i bisogni del corpo (fame, sete, nudità, malattia) e due le condizioni che espongono ad una particolare difficoltà (l’essere straniero e l’essere prigioniero). Questo brano conclude il Discorso apocalittico-escatologico che è a sua volta il quinto e ultimo discorso di rivelazione nel vangelo di Matteo, stando alla struttura generale più comunemente proposta. Vi si trovano dei temi comparsi già precedentemente, quali ...