Monthly Archives: marzo 2013

Mio Signore e mio Dio – Lectio di Gv. 20,19-31 – Giovedi 4 Aprile

Immagine di Gesù e Tommaso
Tommaso, patrono degli sconfitti.Tommaso, patrono degli sconfitti. II Domenica di Pasqua 2013. Tommaso, al solito. E' puntuale, come ogni anno: esattamente otto giorni dopo la splendida notte di Pasqua. Lo stesso Vangelo, sempre. Chissà: forse la comunità cristiana, nella sua fragilità e saggezza vuole insistere con quest'uomo così simile a noi proponendolo come modello da imitare. Sarà questa evidente somiglianza a soprannominarlo "Didimo" (cioè: gemello)? Tommaso è assente dal gruppo spaventato degli undici. Tutti faticano, un po' stravolti da quanto accaduto: troppe emozioni tutte insieme: dalla gloria dell'entrata trionfale a Gerusalemme alla tragedia e alla vergogna in pochi giorni. Rabbì Gesù è morto, spazzato via dal potere del Sinedrio. I poveri discepoli sentono tutta la loro fragilità: nessuno è rimasto sotto la croce, sono tutti sbandati, pecore senza pastore. A questo punto arrivano le donne a parlare di uno strano episodio (vaneggiano?) e poi i due amici di Emmaus. Ma che succede? Parlano ...

La Risurrezione di Gesù, evento centrale del Nuovo testamento

thCAKH5HG7
La Risurrezione di Gesù[1] è l'evento centrale del Nuovo Testamento e in particolare dei Vangeli: la testimonianza apostolica annuncia che, al terzo giorno dalla sua morte in croce, Gesù risorse lasciando il sepolcro vuoto e mostrandosi vivo, inizialmente ad alcune discepole, e quindi anche ad altri apostoli e discepoli. È il principio e il fondamento della fede, ricordato annualmente nella Pasqua e settimanalmente nella Domenica. La tradizione cristiana considera unanimemente l'evento della risurrezione di Gesù come storico. Sinossi evangelica Secondo la testimonianza concorde dei vangeli, dopo tre giorni nel sepolcro Gesù è risorto. I vangeli non descrivono l'evento, che non ha avuto testimoni diretti, ma solo la testimonianza della tomba vuota e le visioni delle discepole alle quali apparve. La scoperta avvenne all'alba del giorno dopo il sabato, cioè domenica mattina, quando le discepole (di numero variabile a seconda dei vangeli) si recarono al sepolcro per completare l'imbalsamazione del cadavere, lasciata in sospeso ...

Veglia Pasquale: significato e celebrazione

Animazione_Liturgia_-_Veglia_Pasquale_nella_Risurrezione_del_Signore_(26.III.2005)_htm_324d9a57
Nella liturgia della Chiesa cattolica, la Veglia pasquale è la solenne celebrazione della Risurrezione del Signore e poiché celebra la vittoria sul peccato e sulla morte da parte di Gesù Cristo è la celebrazione più importante dell'anno liturgico: per tali ragioni è classificata "Madre di tutte le veglie". È anche la terza celebrazione peculiare del Triduo Pasquale ed anche la più ricca e lunga liturgia di tutto l'Anno liturgico: si celebra fra il tramonto del sabato e l'alba della domenica. La Veglia Pasquale si articola in quattro parti: Liturgia del Lucernario La processione del clero esce dalla chiesa, lasciata completamente al buio, senza luci né candele accese, dal Venerdì santo. Una volta fuori dalla chiesa, i concelebranti raggiungono un braciere precedentemente preparato, e dopo un breve saluto iniziale (senza il Segno della Croce) il celebrante benedice il fuoco. Quindi prende delle braci e le mette nel turibolo e accende, da quella fiamma, il ...

Protetto: DOCUMENTI E AVVISI CHIERICHETTI AGGIORNATI

Questo post è protetto da password. Per leggerlo inserire la password qui sotto: Password:

Quaresima 2013 – Che cosa significa per i chierichetti?

chierichetti1
Dal mercoledì delle Ceneri fino alla domenica delle Palme. Periodo di quaranta giorni che precede e prepara la Pasqua sull'esempio dei quaranta giorni di Gesù nel deserto. E' tempo di conversione, di penitenza e di preghiera:dobbiamo andare anche noi con Gesù a Gerusalemme per morire con lui e risorgere con lui, facendo morire il peccato e diventando nuove creature, risorte con Cristo.Dall'inizio della Quaresima fino alla Veglia Pasquale non si canta l'alleluia.Le domeniche di Quaresima sono cinque; la sesta in cui ha inizio la Settimana Santa, si chiama Domenica delle Palme e della Passione del Signore. La Settimana Santa è la Settimana che precede la Pasqua ed è la più importante dell'anno. In essa seguiamo Gesù dal suo ingresso a Gerusalemme, la domenica delle Palme, fino alla sua morte e sepoltura. Nessun ministrante in gamba può mancare alle bellissime celebrazioni di questi giorni. Nel Giovedì Santo si ricordano l'ultima cena (che è stata la ...

TURNI CHIERICHETTI BALLABIO AGOSTO 2017

GRUPPO CHIERICHETTI DI BALLABIO TURNI MESE DI AGOSTO 2017 VI CHIEDIAMO NEL LIMITE DEL POSSIBILE: IN CASO DI PROBLEMI CON I TURNI: Avvisare per tempo in caso di assenza o cambio turno anche improvvisi con un SMS, Whatapp o telefonando al 3348314638. Di avvisare in caso di aggiunta ad un turno dove non si è iscritti per agevolare eventuali sistemazioni dell’ultimo momento. IN CHIESA E IN SACRESTIA: Vi ricordiamo che è il Cerimoniere o il chierichetto più anziano in turno a decidere i vari compiti dei presenti Di FIRMARE e FAR FIRMARE SEMPRE l’apposito registro di presenza alla messa o altre funzioni. Di arrivare in chiesa ALMENO 10 minuti prima dell’inizio della funzione. Di aiutare i sacrestani a preparare l’altare e la chiesa. In Sacrestia e in chiesa tenere un comportamento composto con le mani giunte, non chiacchierare, ridere o scherzare. Di collaborare a tenere in ordine le vesti dopo la funzione. Chiediamo ai Cerimonieri e ai Chierichetti Maggioni dove presenti un’attenzione ...